💔 La ragazza ha avuto il coraggio di condividere le sue foto senza trucco, dicendo che gli estranei la fissano sempre a causa della vistosa voglia sul viso. 😰

Becca Lee Brewer è un esempio di sincerità e auto-accettazione in una società in cui l’omogeneità è molto apprezzata. Un incredibile viaggio di sviluppo e resilienza, la vita di Becca ha ispirato molti altri lungo il percorso. È nata con una vistosa voglia sul viso.

I nevi blu sono lesioni cutanee benigne che causano voglie come quella di Becca. Anche se sembrava innocua, ha avuto un grande impatto sulla sua infanzia. Quando Becca aveva otto mesi, fu adottata dalla Corea del Sud e subì molti trattamenti laser per ridurne la visibilità. Tuttavia, queste terapie hanno aggravato i suoi problemi. A causa degli sguardi delle persone e della sua incessante ricerca di adattarsi, si sentiva sola e reclusa quando era adolescente. Una giovane donna, tormentata dal suo senso di particolarità, si rifletteva nello specchio.

La scoperta del trucco da parte di Becca all’età di 12 anni fu un punto di svolta nella sua vita. Anche se i primi giorni di copertura si rivelarono scoraggianti, l’emergere delle lezioni di bellezza su YouTube le fornì un po’ di ottimismo. Becca si avventurò nel mondo dei cosmetici, cercando metodi e prodotti che la rafforzassero piuttosto che nascondessero mentre offrivano una copertura naturale. Il trucco è passato dall’essere uno strumento di occultamento a uno di auto-espressione. La motivazione di Becca ad aiutare gli altri che affrontano lotte simili e condividere la sua esperienza nell’arte del trucco emerse dalla sua nuova passione per l’arte.

Il 2017 è stato un anno di svolta. Becca ha pubblicato una foto di se stessa su Facebook, una metà senza trucco e l’altra con il trucco. Lo ha fatto senza paura. Questo gesto vulnerabile ha provocato un’ondata di accettazione e affetto.


Becca è consapevole delle sfide poste dai social media nel settore della bellezza. Instagram e altri social media forniscono un luogo per l’espressione creativa, ma rafforzano anche ideali di bellezza irraggiungibili. Le aspettative di molti clienti, create da contenuti fortemente manipolati, portano a un’immagine di sé distorta. Becca si oppone alla cultura del confronto e promuove l’amore per se stessi attraverso la sua piattaforma. Promuove l’apprezzamento della propria individualità e l’analisi critica delle informazioni sui social media.

Becca ha incontrato diverse difficoltà lungo il percorso. Ammette che la vulnerabilità e l’insicurezza sono emozioni comuni. Superare la pressione della società per adattarsi è stata una delle sue sfide più difficili. Preferisce l’auto-espressione rispetto all’approvazione esterna. La sua voglia ha indubbiamente influenzato la sua vita, ma non definisce chi è. Piuttosto, la vede come un mezzo per stabilire una connessione che le consente di comprendere e simpatizzare con le persone.

La vita di Becca Lee Brewer è la prova del potenziale trasformativo dell’accettazione e dell’amore per se stessi. Ricorda che la vera bellezza si trova nell’abbracciare la nostra individualità in un mondo che spesso cerca la conformità.

Hai mai incontrato persone di questo tipo?

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé