💔 Questo video straziante mostra come il leone da circo, tenuto rinchiuso per 20 anni, sia stato finalmente liberato! 😧

Amo gli animali, ma posso affermare senza ombra di dubbio che un puma adulto non ha nulla a che fare con il sedile posteriore di un pick-up. Ma un puma di nome Mufasa è stato costretto a vivere proprio lì. Quando era un atto di circo itinerante in Perù, la sua vita si trasformò in un incubo vivente solo per divertire il pubblico e arricchire il suo proprietario. Fortunatamente, fu salvato da alcuni amanti degli animali.

Nei giardini zoologici, nei circhi e in altri luoghi di intrattenimento, molti animali sono ancora trascurati e maltrattati oggi. Anche se le vite di molti animali sono migliorate di recente, è necessario fare di più. Perché migliaia di animali bisognosi continuano a essere privati della possibilità di vivere vite felici e appaganti e sono costretti a vivere in spazi ristretti, Mufasa, un puma incatenato, è stato trovato in cima a un pick-up in Perù. Era stato costretto a vivere vent’anni di una vita che né meritava né desiderava. Mufasa ha avuto la fortuna di avere buona sorte nella vita successiva. Nel 2015, dopo diversi mesi di intenso lavoro, l’organizzazione per i diritti degli animali Animal Defenders International è riuscita a garantire la sua libertà. Fu scoperto quando l’organizzazione cercò di chiudere un intero circo peruviano. La salute di Mufasa migliorò notevolmente una volta divenuto indipendente. Invece di dover vivere una vita di terrore e persecuzione, gli fu concessa la fondamentale prerogativa che tutti gli esseri selvatici meritano: trascorrere gli ultimi anni nell’abbraccio della natura e secondo i suoi termini. Il toccante racconto del salvataggio di Mufasa è narrato nel film qui sotto, che mostra anche i suoi primi passi verso la libertà. È molto bello! Dopo essere stato salvato dal circo, Mufasa ha goduto di alcuni mesi di libertà fino a quando la sua salute ha cominciato a declinare. La malattia renale e altri problemi legati all’invecchiamento sono derivati dai vent’anni trascorsi incatenato al retro di un pick-up. È morto nel 2015, secondo Animal Defenders International. Tuttavia, la sua storia illumina una questione importante. Mufasa era una creatura incantevole e gentile che amava farsi accarezzare il dorso. Anche se, sfortunatamente, non ha avuto più tempo da trascorrere nella sua nativa Amazzonia, sarebbe stato molto più terribile se non avesse mai sperimentato la libertà.

Guardiamo il video!

 

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé