Dalla sirena del grande schermo alle storie d’amore tragiche: l’ascesa e la caduta di Michelle Mercier

L’ascesa e la caduta di Michelle Mercier: è cambiata oltre ogni riconoscimento. Ora sembra una vecchia nonna. Dovresti vederlo di persona!

Molte celebrità alla fine della loro carriera non sono riuscite a mantenere il titolo di simbolo sessuale o prima bellezza. Alcune sono state ostacolate dalla pigrizia, altre dai drammi familiari e altre ancora da interventi di chirurgia plastica falliti.

La vita e la bellezza della leggendaria Angelica sono state distrutte da due matrimoni falliti e una serie di fiaschi amorosi.

L’attrice Michelle Mercier ha pescato il biglietto vincente, riuscendo a passare il casting per il film storico-romantico del 1964 “Angelica – Marchesa degli Angeli”. Il regista Bernard Borderie, che stava girando l’adattamento cinematografico del primo libro della serie di romanzi di Anne e Serge Golon, si è accorto della poco conosciuta attrice francese solo dopo che Brigitte Bardot ha rifiutato il ruolo, e Catherine Deneuve, Jane Fonda e Marina Vlady non hanno superato il casting.

Il ruolo della seduttrice di ladri e reali ha immediatamente reso la bellezza venticinquenne, il cui vero nome era Jocelyne Yvonne Rene, una superstar del cinema mondiale. Gli uomini impazzivano per Angelica non solo in Europa e in America, ma anche nell’Unione Sovietica. Grazie alla brillante sensualità e sessualità di Mercier, che ha interpretato brillantemente la bella Angelica, uno stile speciale di reggiseno è diventato di moda, coprendo appena le grazie dell’attrice.

A differenza della sua carriera cinematografica di successo, la vita familiare di Mercier non è andata bene. Nel 1961, sposò l’assistente alla regia André Smagge, che si rivelò un ubriacone alcolizzato e nevrotico, completamente incapace di controllare le sue azioni. La fama della moglie, che interpretava Angelica, irritava André e contrastava con i suoi fallimenti. Cominciò a bere ancora di più e persino a maltrattare Michelle.

 

 

Alla fine, i medici dichiararono André Smagge pazzo. E questo divenne una trappola per l’attrice: sulla base di un referto psichiatrico, Michelle non poteva divorziare dal marito. Il punto finale in questo matrimonio difficile e scandaloso fu posto solo nel 1967. Per diventare libera, Mercier dovette pagare al marito alcolizzato una somma colossale di compensazione per quei tempi.

Tuttavia, non rimase libera a lungo. Michelle, come Angelica, poteva scegliere chiunque: qualsiasi rappresentante del sesso forte era pronto a gettarsi ai suoi piedi. Ottenuto il divorzio ufficiale, l’attrice iniziò una relazione vorticosa con il pilota automobilistico Claude Burilo. Si sposarono nel 1970, ma anche questa unione divenne un completo grattacapo per l’attrice. E dopo 12 anni di matrimonio, il marito scappò semplicemente da Mercier, portando via tutti i soldi e i gioielli di famiglia che aveva accumulato.

Dopo il tradimento del secondo marito, Michelle cadde in una lunga depressione. La situazione fu aggravata dal fatto che, nonostante il numero enorme di ruoli interpretati da Mercier, tutti la percepivano esclusivamente come Angelica. La star cercò con tutte le sue forze di smettere di essere prigioniera di un solo ruolo: interpretò prostitute, aristocratiche, assassine… Tuttavia, nemmeno cinquanta ruoli diversi riuscirono a farle abbandonare l’immagine della seduttrice dai capelli rossi.

Disperata, Michelle Mercier si trasferì a vivere negli USA. Abbandonò il cinema per 13 anni e tornò sul set solo nel 1999 a causa di difficoltà finanziarie. Mentre non stava girando, i media coprirono ampiamente i burrascosi amori della star, la cui bellezza stava inesorabilmente svanendo, con attori famosi, politici influenti e persino con un principe italiano. Tuttavia, nessuna storia d’amore terminò con un nuovo matrimonio.

L’attrice scrisse tre libri autobiografici, in ognuno dei quali parlava dettagliatamente di una serie di fiaschi amorosi e tragedie che distrussero la sua vita e bellezza.

 

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé