Ognuno ha qualcosa da IKEA nelle loro case, anche se è solo una tazza. Vada!

Ognuno ha qualcosa da IKEA a casa sua, anche se è solo una tazza. Dai, non negarlo, posso vederti nascondere la biancheria da letto sotto la coperta, scrive Business Insider.

IKEA è una enorme azienda internazionale.

È un intero concetto che ha cambiato l’approccio al commercio di mobili rendendolo accessibile e diffondendo lo stile scandinavo in tutto il mondo. E chi c’è dietro a tutto questo e come è iniziato?

L’uomo che cambia le nostre case e ha dimostrato che umiltà, energia, parsimonia e ingegnosità possono aiutarti a avere successo.

Ingvar Kamprad dalla Svezia ha avviato la sua attività senza soldi. Come risultato, è diventato uno degli uomini più ricchi del mondo, il fondatore del gigante dei mobili IKEA.

Come ha fatto questo ragazzo di un villaggio svedese a arredare appartamenti in città di tutto il mondo.

La sua carriera commerciale è iniziata a 6 anni con il commercio di fiammiferi.

A dieci anni girava in bicicletta nel quartiere scambiando giocattoli natalizi, matite e pesci. Al suo diciassettesimo compleanno, nel 1943, suo padre gli diede un po’ di soldi come premio per i suoi buoni voti a scuola. Ottenne buoni voti nonostante soffrisse di dislessia.

E con questi soldi Ingvar ha avviato la sua azienda chiamata IKEA.

L’abbreviazione si decifra facilmente: Ingvar Kamprad (il nome del fondatore), Elmtaryd (la fattoria dove è cresciuto il fondatore) e Agunnaryd (la città natale del fondatore).

L’innovazione semplice e rivoluzionaria di vendere mobili che l’acquirente stesso monta a casa appartiene a Kamprad.

L’idea si è rivelata un successo. In tutta la Svezia si sono aperti negozi IKEA. Vendevano mobili in confezioni compatte.

Questo concetto di IKEA è lo stesso ancora oggi: beni per la casa semplici e accessibili prodotti e venduti dalla stessa azienda.

Kamprad aveva un obiettivo ovvio: rendere mobili eleganti e moderni accessibili a tutti. Voleva non solo ridurre i costi e aumentare i ricavi, ma anche rendere la vita delle persone molto più confortevole.

Le cose andavano bene: si aprivano filiali del negozio in Norvegia e Danimarca, e attraverso la Germania IKEA poteva entrare nel resto dell’Europa. In seguito si è diffuso in tutto il mondo.

All’apertura del negozio IKEA a Shanghai c’erano 80.000 persone presenti.

 

Oggi questa è una catena di più di 300 negozi in 38 paesi. Inoltre, durante l’intera attività di IKEA, Kamprad non ha mai dovuto fare prestiti o emettere obbligazioni.

E tu vai spesso a fare shopping da IKEA? Ti piace l’azienda?

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo