Prima e dopo: un appartamento che ha ripristinato il suo layout storico

Fai un passo indietro nel tempo e testimonia il restauro del fascino storico! Guarda le affascinanti foto del prima e dopo di un appartamento che è stato restaurato con amore al suo layout originale, preservando il suo ricco patrimonio per le generazioni future.

L’appartamento nell’edificio su Strastnoy Boulevard è stato ereditato dall’attuale proprietario. Il proprietario ha deciso di affittarlo, ma prima di ristrutturarlo e rinfrescare la decorazione: la decorazione vecchia di vent’anni, nonostante la qualità, non sembrava più rilevante.

Un esperto con una vasta esperienza nella ristrutturazione è stato invitato a collaborare. Ma la prima conoscenza del progetto ha rivelato grandi problemi. Si è scoperto che la precedente ristrutturazione era illegale: la cucina era stata spostata nel soggiorno, il bagno era stato ingrandito senza approvazione. Anche la struttura della casa ha aggiunto difficoltà: l’Ispettorato abitativo di Mosca ha rifiutato di approvare anche un piccolo spostamento delle pareti rispetto al piano BTI a causa del carico sui solai in legno. Era importante per il proprietario ottenere un layout legale senza lunghe approvazioni, quindi hanno deciso di riportare il progetto al piano originale – ripristinare il layout degli anni ’50. Ora l’appartamento ha tre stanze, una piccola cucina e bagni separati, e la ristrutturazione non ha nemmeno dovuto essere approvata; è pienamente conforme al piano BTI.

INGRESSO
La palette degli interni è di tonalità naturali chiare, senza accenti vivaci nella decorazione. A causa della piccola area, ci sono molte soluzioni identiche qui: ad esempio, per la finitura del pavimento hanno usato un tipo di gres porcellanato e parquet, in modo da non dividere ulteriormente la già piccola stanza.

Idea e soluzione: l’altezza della porta è di 230 cm – questo è leggermente più alto dello standard. “Con soffitti di tre metri, non puoi risparmiare sull’altezza delle porte,” dice Natalya Shirokorad.

Allo stesso tempo, il budget è stato risparmiato grazie ai mobili da incasso, ad esempio, armadi. Abbiamo acquistato sistemi di stoccaggio per la camera da letto e l’ufficio all’IKEA – è risultato tre volte più economico rispetto a se gli armadi fossero stati fatti su misura.

Prima

SOGGIORNO
Una libreria, un tappeto, un piccolo comò con ante a persiana e un tavolino da caffè – questi oggetti sono stati mantenuti dai precedenti arredi per ridurre il budget del progetto. Il divano è di ottima qualità, nonostante la sua età, è stato abbastanza facile rifoderarlo.

Il designer e il cliente hanno avuto dubbi sulle tende per molto tempo, ma alla fine le hanno mantenute dal precedente arredamento: la tonalità profonda del tessuto ha sottolineato l’espressività dell’intera gamma.

Oltre ai mobili, sono stati conservati anche oggetti d’arte, principalmente riproduzioni di vedute parigine, che sono vicine al nuovo arredamento per colore e atmosfera.

Gli oggetti della sala da pranzo sono gli unici nuovi elementi nell’arredamento. Questa area è stata aggiunta a causa del fatto che c’è molto poco spazio in cucina – solo un piccolo tavolo per la colazione poteva entrare lì.

Nella foto: ecco come appariva la cucina prima della ristrutturazione – una volta era stata spostata nel soggiorno, nell’angolo più lontano dal montante, e le comunicazioni erano state estese per tutto l’appartamento; Durante la ristrutturazione, la cucina è stata riportata al suo posto legittimo

CUCINA
Il tavolo da pranzo e le sedie sono artefatti lasciati dai precedenti proprietari. Si adattano all’interno di una piccola cucina sia per atmosfera che per dimensioni – abbiamo solo dovuto rifoderare i sedili delle sedie.

Le finestre sono state mantenute, ma aggiunte con nuove maniglie: accessori in finitura ottone sono combinati con lampade a sospensione.

La posizione degli elettrodomestici e la configurazione della cucina sono state dettate dal piano BTI. Nonostante le modeste dimensioni della cucina, siamo riusciti a installare una lavatrice a destra del forno e una lavastoviglie a sinistra. Gli armadi pensili sono stati progettati fino al soffitto per aumentare il numero di spazi di stoccaggio, e le facciate sono state scelte in un design liscio, senza pannelli, come l’opzione più economica.

Nella foto: ecco come appariva la camera da letto prima della ristrutturazione

UFFICIO
La terza stanza, a seconda della composizione della famiglia dei futuri inquilini, può svolgere il ruolo di ufficio o di cameretta. Per giocare sulla forma stretta della stanza, Natalya Shirokorad ha suggerito di posizionare un divano in una nicchia tra gli armadi: questa tecnica ha ampliato visivamente la stanza.

Nella foto: ecco come appariva il bagno prima della ristrutturazione; durante una ristrutturazione vent’anni fa, era stato aumentato illegalmente

BAGNI
I bagni sono stati divisi per tornare ai confini secondo il piano BTI. Lavorare con stanze così piccole si è rivelato difficile: nella doccia, ad esempio, la tenda è stata cambiata tre volte per ottenere un’apertura comoda nella cabina, “compressa” tra l’armadio e lo scaldabagno a gas. Oltre alle piastrelle, è stata utilizzata la pittura sulle pareti per rendere lo spazio più accogliente.

 

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé