Se vedi delle onde quadrate che si formano nell’oceano, esci immediatamente dall’acqua. È molto rischioso! 😧

Tutti amano fare il bagno e divertirsi in acqua durante l’estate. La maggior parte delle spiagge è affollata proprio per questo motivo, soprattutto in quel periodo dell’anno. Tuttavia, mentre siamo vicini all’acqua, dobbiamo proteggere i nostri sensi del tatto e dell’olfatto. Basta un solo errore per essere estremamente letale. Anche se le correnti marine e le maree spesso mutevoli sono ben note alle persone, le onde quadrate possono comunque essere dannose. Può essere una delle attività più affascinanti e piacevoli da fare in un oceano o in un altro corpo d’acqua, ma è anche una delle più rischiose.

 


Se vi state chiedendo, la combinazione di due o più onde produce un motivo quadrato che spesso assomiglia a una scacchiera. Questo è conosciuto come onda quadrata. I modelli di vento insoliti e le onde fino a 10 piedi di altezza sono prodotti dalle correnti marine incrociate. Questo aumenta la difficoltà di navigare l’acqua sia per le barche che per i nuotatori. Quindi, anche se è piuttosto improbabile che qualcuno scopra questo, dovrebbe astenersi dal nuotare nelle acque pericolose o persino dall’usare una barca per fuggire. Invece, approfittate dell’opportunità per rilassarvi sulla spiaggia e aspettate che il tempo migliori sufficientemente per avventurarvi all’aperto. Anche se le onde quadrate possono essere molto belle, possono anche essere molto pericolose.


Ci sono alcuni luoghi con onde quadrate. Queste sono solitamente viste dove due oceani o altri grandi corpi d’acqua si uniscono con un massa terrestre. Le onde si rifrangono spesso sull’intera penisola ad angoli diversi, creando un’onda quadrata. Un esempio è l’isola francese di Ré. Uno dei posti migliori per vedere le onde marine incrociate è l’isola, situata direttamente al largo della costa francese di La Rochelle.

Un altro punto costiero dove si possono vedere questo tipo di onde è Cape Reinga in Nuova Zelanda. È il punto più settentrionale del paese, situato dove si incontrano i mari del Pacifico e di Tasman.

Lo spettacolo delle onde quadrate è davvero attraente. Non sorprende quindi che migliaia di persone visitino i fari dell’isola—specialmente quelli dell’Isola di Ré—e che questi luoghi siano amate attrazioni turistiche. Tuttavia, bisogna osservarlo da una distanza sicura. Quanti di noi hanno visto le onde quadrate in azione? Potrebbe sembrare strano che onde che si incrociano ad angoli diversi attirino così tante persone. Sorprendentemente, due onde opposte sono spesso viste in acque basse, come quelle dell’Isola di Ré e di Tel Aviv, Israele. Gli scienziati credono che le onde quadrate siano un esempio dell’equazione di Kadomstev-Petviashvili in azione. Una onda non lineare è spesso spiegata dalla formula che segue.

Guarda il video!

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé