Trova una busta contenente 150.000 euro in un mobile da cucina di seconda mano: restituisce tutto al proprietario

Lo shopping di seconda mano presso mercatini delle pulci, fiere, o semplicemente online può rivelarsi un vero affare se si ha un occhio attento per un certo tipo di prodotto. Thomas Heller, un appassionato di fai-da-te di Bitterfield, Germania, non si sarebbe mai aspettato di acquistare mobili da cucina per poche centinaia di euro e trovare un vero tesoro nascosto nei cassetti. All’interno dei mobili acquistati, Thomas ha scoperto una busta contenente denaro: circa 150.000 euro in contanti. È chiaro che il valore di questa cucina, che gli è costata solo 240 euro, è improvvisamente aumentato quando ha fatto questa piacevole scoperta. Ma Thomas non voleva tenere tutto quel denaro per sé, perché sapeva che non gli apparteneva e probabilmente era stato chiuso nel mobile per errore o semplice svista.

Thomas Heller, 50 anni, ha fatto davvero un affare acquistando una cucina di seconda mano sulla popolare piattaforma di rivendita online eBay. Non solo perché il mobile da cucina gli piaceva e è riuscito a abbassare il prezzo all’asta a 240 euro, ma anche perché dentro questo mobile ha trovato una busta contenente centinaia di migliaia di euro. “Una busta era aperta e al suo interno c’erano un sacco di banconote da 100 euro che mi fissavano”, commenta Thomas, che è rimasto senza parole al momento della scoperta. Ma Thomas non ha illusioni: il denaro appartiene a qualcun altro e, dato il suo forte senso del dovere civico, decide di portarlo tutto alla stazione di polizia. Lì, è stata trovata una seconda busta piena di denaro: “Hanno aperto il secondo mobile chiuso di fronte a me. C’erano banconote più grandi nelle buste. Duecento, cinquecento euro”.

È stato quindi necessario trovare il proprietario originale di questi mobili.

immagine: Pixel / Non la foto reale

La polizia sembra essere riuscita a rintracciare una donna di 91 anni di Halle, che era costretta a letto in una casa di cura dopo la scomparsa del marito, e che sembrava essere la proprietaria delle ingenti somme di denaro. Anche il nipote della vecchia signora non sapeva nulla del denaro, che era così ben nascosto e difficile da identificare dentro il mobile. Tuttavia, Thomas ha compiuto una buona azione dichiarando questa grossa e insolita somma di denaro, e alla fine la sua buona cittadinanza è stata premiata. Infatti, in Germania, trattenere questo denaro sarebbe stato considerato un reato.

immagine: Pixel / Non la foto reale

Il “buon samaritano” è stato quindi ricompensato con 4.500 euro, cioè il 3% del totale, per aver consegnato il denaro.

Cosa posso dire, se acquisti qualcosa di usato, mantieni gli occhi aperti!

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé