Vivere in modo sostenibile in una fattoria in alta collina: come? Scoprilo nell’articolo.

Questa coppia è riuscita a trasformare la loro fattoria in una casa da sogno insieme 🤯😍 Leggi la loro storia e guarda le foto prima e dopo nei commenti 🤩👇

Incontra Katee Lafleur e Andrew White, una coppia di trentenni che gestisce una fattoria a Montville, Maine. La loro fattoria è lontana dalle grandi città, situata in una zona rurale vicino a Camden. Vivono in un’antica casa colonica e fanno tutto da soli: coltivano, ristrutturano la casa e ospitano gli ospiti.

Hanno trovato la fattoria nel Vermont e si sono trasferiti lì. Amano la tranquillità del posto e la natura che li circonda. Coltivano verdure, erbe, fiori e allevano animali come polli e maiali. La loro casa colonica è vecchia, costruita nel 1835. L’hanno sistemata lentamente, imparando man mano. Amano mantenere le cose semplici e sottolineare la storia della casa. Hanno rimosso gli intonaci per mostrare il vecchio intonaco e aggiunto oggetti vintage che hanno trovato online e nei negozi di seconda mano.

All’interno, hanno mantenuto i pavimenti e le pareti originali, ma hanno apportato alcune modifiche. In cucina, hanno dipinto sopra la carta da parati e pianificano di aggiornarla ulteriormente. Utilizzano un mix di mobili e elettrodomestici vecchi e nuovi, concentrandosi principalmente su ciò di cui hanno bisogno per l’agricoltura e la cucina.

Una delle camere da letto è quasi finita. Hanno tolto il vecchio soffitto e le pareti, li hanno ricostruiti e aggiunto nuove finestre. Amano utilizzare materiali naturali come paglia e argilla per intonacare le pareti.

All’esterno, hanno un fienile dove ospitano cene ed eventi. Servono cibo fatto con ciò che coltivano e allevano nella fattoria. Producono anche sidro con mele locali. Nel complesso, Lafleur e White sono dedicati alla loro fattoria e alla comunità, utilizzando la loro casa e il loro terreno per creare un luogo sostenibile e accogliente.

              

Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:

Vidéo


Vous pouvez également être intéressé